seashore1.jpgseashore2.jpgseashore3.jpgseashore4.jpgseashore5.jpgseashore6.jpgseashore7.jpgseashore8.jpgseashore9.jpg

 

L’Associazione è stata costituita, in accordo con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale, per favorire la conservazione e valorizzazione del sito Unesco delle Tombe Dipinte di Tarquinia.
L'associazione si propone di:
  • Promuovere la salvaguardia, la tutela, la valorizzazione e lo studio delle tombe dipinte di Tarquinia attraverso la ricerca di fondi e il coinvolgimento di Enti, Istituzioni, Università e privati che siano interessati alle stesse finalità. 
  • Mettere a disposizione di Enti e Istituzioni le specifiche competenze professionali dei Soci e concorrere al raggiungimento degli obiettivi di valorizzazione e tutela del Patrimonio. 
  • Divulgare a scopi culturali e scientifici il patrimonio conoscitivo autoptico e documentario delle tombe dipinte di Tarquinia. 
  • Utilizzare, la Banca Dati, già depositata presso la Soprintendenza dalla dott.ssa Adele Cecchini, relativa alla tecnica di esecuzione e allo stato di conservazione delle tombe attualmente accessibili, aggiornando nello specifico le “cartelle cliniche” di ogni tomba quando necessario. 
  • Promuovere, in accordo con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria meridionale, programmi di ricerca e sperimentazione di tecnologie esclusive, assistenza tecnica agli associati o a chi ne faccia richiesta, fornendo loro la opportuna e necessaria documentazione tecnica per gli interventi relativi alla conservazione e alla tutela e mettendo a loro disposizione nelle forme, modalità e termini che verranno fissati dall'Organo amministrativo, tutti i prodotti e tecnologie di cui avessero bisogno. 
  • Ideare, progettare e realizzare attività di divulgazione e ricerca sullo stato di conservazione e le tecniche esecutive delle Tombe di Tarquinia al fine di contribuire fattivamente alla loro tutela, manutenzione, conservazione, restauro e valorizzazione. 
  • Sostenere la ricerca deontologica sulle metodologie scientifiche precipue, anche in accordo con altre Associazioni di categoria. 
  • Creare marchi che garantiscano e contraddistinguano i prodotti, le tecnologie ed eventualmente macchinari e strumenti impiegati nel settore della conservazione e del restauro di ambienti ipogei. 
  • Concorrere nella promozione di una cultura del recupero del patrimonio archeologico tarquiniese attraverso un’attenta opera di individuazione, selezione e catalogazione delle tombe, secondo l’esperienza delle precedenti ricerche archeologiche e collaborando con altre imprese, istituzioni e associazioni.